mercoledì 26 agosto 2015

La crisi del capitale...

Se Atene piange, Sparta non ride. La sensazione di degrado e di abbandono che si può ricavare da una passeggiata per il centro di Gorizia non è diversa da quella che si può sperimentare attraversando altre città o regioni d'Italia. Intere zone un tempo fiorenti arrancano. Ivrea, un tempo al'avanguardia mondiale grazie all'Olivetti, oggi si presenta come un malato che ha ancora i vestiti della festa ma che evidenzia in tutti i particolari i segni della sofferenza. La zona a Nord di Milano, famosa per la tessitoria, ora langue alla ricerca di una nuova improbabile identità, lo stesso si può dire di quello che fu definito il miracolo del Nord Est. Prato, conosciuta in tutto il mondo per il settore tessile, vive ancora soltanto grazie al fatto che le attività sono state rilevate dai cinesi. Sulle strade di Roma si affacciano sempre più saracinesche chiuse e sui marciapiedi davanti ai negozi falliti crescono le erbacce e si accumulano i rifiuti, creando una situazione di degrado denunciata dai più importanti network giornalistici del mondo... Meglio fermarsi qua, senza scendere ancora verso Sud. La crisi è strutturale e dipende da precise scelte politiche ed economiche compiute a livello internazionale. La disoccupazione cresce e soprattutto sono sempre di più le persone che perdono il lavoro e non riescono più a sopperire alle esigenze immediate delle famiglie. Il mondo politico fa molta fatica a comprendere ciò che sta davvero accadendo e i messaggi ottimistici dei sorridenti premier di turno convincono sempre meno chi non riesce a sbarcare il lunario. E' facile in queste condizioni trovare il capro espiatorio e fa credere l'incredibile: ovvero che la causa di questa situazione sia l'arrivo dei migranti in cerca di lavoro o dei richiedenti asilo in cerca di pace. Il tutto condito dallo slogan "prima gli italiani", il quale non soltanto è esplicitamente razzista, ma è anche del tutto falso, ispirando l'idea che la crisi sia legata alla mancanza di risorse e non invece all'assenza di una programmazione politica e a una sciagurata resa del mondo ricco al potere della banche e della finanza planetaria. La ricerca dei "capri" su cui riversare la fatica di una Nazione è un tragico spettacolo già visto nel corso del Novecento, dopo la crisi del '29. Lo spettro del razzismo aleggia di nuovo trasportato dai venti di crisi che soffiano sull'Europa e sul mondo...
ab

31 commenti:

  1. D'altra parte, popoli diversi portano con loro usanze diverse e il grande afflusso di popoli che praticano, ad esempio, la segregazione di genere nei confronti delle donne (afgani e pakistani) continueranno a praticarla anche in regime di asilo.
    Per le numerose comunità di immigrati islamici è impensabile che le giovani donne e ragazze non solo si accompagnino con uomini che non appartengono alla loro comunità etnica e religiosa, ma non possono avere nemmeno amiche donne. Ci saranno certo casi singoli, eccezioni, ma in generale, e lo so molto bene per vissuto personale, queste amicizie vengono impedite e osteggiate.
    Quindi possiamo tranquillamente abbassare l' asticella del volemose bene, perchè sono anche migliaia le bambine che pur vivendo in Italia con la loro famiglia (magari come rifugiati) vengono illegalmente sottoposte alla mutilazione genitale. La MGF è stata assimilata alle torture dalla dichiarazione di Ginevra del 1997 e vietata dalla legge Cosolo del 2006.
    Naturalmente i simpatizzanti di qs forum hanno ripetutamente commentato su questo tema, in passato, sostenendo che si tratta di idiozie, e che c'e' un pazzo squilibrato con devianze sessuali che se ne occupa.
    Ma allora, l' intera baracca di rifugiati è basata sulla convenzione di Ginevra e le vittime di tortura, - per l'accompagnanmento delle quali ho seguito anni fa un preciso seminario formativo, ' spesso denunciano proprio di essere vittime di abusi sessuali per fini etnici/religiosi. Idiozie anche queste? Spesso stanno alla base del riconoscimento di asilo, la commissione stessa si avvale di un medico legale che da anni segue i casi!
    Ricapitolando, chi crede che popoli diversi non siano portatori di forme estreme di razzismo e violenze diffuse e culturalmente accettate e praticate, e assolutamente debellate e inaccettabili in Italia, sottovaluta un problema, che diverrà critico e pressante per gli anni a venire.

    RispondiElimina
  2. Tutta questa situazione è frutto di un capitalismo selvaggio che tutto fagocita dando in cambio miseria disoccupazione ed instabilità economica e sociale.Ricordiamoci che il regime capitalista,e lo definisco"regime" perché personalmente lo considero tale,pur di conservare lo status quo è disposto a compiere ogni nefandezza ed efferatezza.Si inizia di solito con un'intensa campagna di propaganda mediatica e se questa non funziona si passa direttamente all'organizzazione di guerre civili o tribali fino alla creazione di organizzati gruppi terroristici.L'attuale ondata migratoria che sta assumendo proporzioni bibliche,non è altro che un piano studiato a tavolino per portare tensione ed instabilià sociale in Europa.Probabilmente andrà a finire che gran parte della popolazione europea e la totalità del popolo migrante sarà accomunata da miseria sfruttamento al limite della schiavitù e sottocupazione,senza nessun diritto all'istruzuone e alla salvaguardia sociale.Forse ci massacreremo tra di noi mentre le elite del regime e i loro servi guarderanno divertiti questa querra tra poveri come i nobili romani guardavano dagli spalti del colosseo i combattimenti mortali dei gladiatori o forse potremo unirci per andare a riprenderci i diritti la libertà e la vera democrazia.Credo però che non lo potremmo fare con un rametto di ulivo in mano.Ogni cambiamento della storia dell'uomo sia nel bene che nel male ha avuto purtroppo fasi molto cruente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà molto dura, caro anonimo delle 13.43.
      Hai dimenticato oltre alla miseria, disoccupazione ecc... anche lo sfruttamento degli operai laddove il lavoro non costa nulla....
      Un paio di anni fa è crollato in Bangladesh un palazzo dove producevano capi tessili e al 6° piano erano piazzate le macchine tessili pesanti tonnellate: il palazzo è crollato e sono morte quasi 1.300 ragazze operaie tessili: dopo una settimana non se ne ricordava più nessuno...
      "Guadagnavano" circa 60-65 dollari al mese mi sembra di ricordare, ovvero con quanto costa un operaio/a tessile in Italia lì ne pagano più di 40...!
      Solo Benetton ha avuto il coraggio di dire che venivano fatti capi col suo marchio...
      Dicono che anche griffe più importanti avevano contratti con quella fabbrica ma nessuno altro ha avuto il coraggio di dirlo.
      Hai voglia di aspettare che Benetton, Stefanel e compagnia bella (Giorgio, Vale, Domenico D&G) tornino a Cinisello Balsamo a fare le magliette e le "mudandi"..
      mauro

      Elimina
    2. Anonimo delle 13 e 43, sei imbevuto di complottismo che non esiste, leggi troppi siti internet e viaggi poco e soprattutto parli poco con le persone, magari anche solo con gli stranieri.

      Elimina
    3. Uno dei peggiori commenti degli ultimi mesi di una superficialità disarmante. Oh, scusa di averti interrotto, torna alla tua cara televisione Anonimo delle 15:07, grazie

      Elimina
    4. No, di commenti ce ne sono di peggiori, e sono i tuoi, saccente arrogante e iettatore.

      Elimina
    5. Poverello sbraitatore senza NOME, italiano lamentoso 100%. Torna al tg1 (o tg4 dato che puoi scegliere) che li c'è la verità !!! :)

      Elimina
    6. O argomenti seriamente o sei un classico TROLL da baraccone, a te la scelta.

      Elimina
    7. Ehi! Un attimo! ti sei dimenticato del TG3!

      Elimina
    8. @Anonimo delle 13:42 Oh hai ragione!!! Ho dimenticato il tg3, ora siam in par condicio? :D :D :D buona giornata!

      Elimina
  3. e' la stessa cosa se un appartenente all'impero romano condannasse l'assenza di leggi e la barbarie di chi si cucinava la carne a cavallo sotto le chiappe. Nessuno di noi è a favore di certe pratiche o favorevole alle violenze sulle donne. Si dice che le violenze ci sono anche in occidente, in Italia soprattutto tra le pareti domestiche, coloro che credono in Allah sono e sono stati anche intellettuali finissimi che hanno dato linfa alla nostra cultura, quindi non saranno tutti buoni ma neanche tutti cattivi, e poi, soprattutto le migrazioni non si possono fermare perchè sono figlie delle nostre guerre, delle nostre armi, della nostra storia coloniale, della nostra dissennata idea di democrazia e di sviluppo, della nostra insensata economia. Ancora per poco, perchè qui sta venendo giù tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi?
      Tutto questa tiritera non ha nulla a che fare, ad esempio, con la tortura della MGF alle quali le bambine vengono sottoposte. Parliamo di decine di migliaia di bambine che sono state torturate in Italia illegalmente!!!, oppure ai matrimoni forzati di bambine, che sottendono ovviamente a stupri e pedofilia e contro i quali solo da poco è suonata la sveglia al Senato italiano.
      Quindi non possiamo liquidare queste cose come corollari insignificanti del solito slogan della colonizzazione occidentale, prima di tutto perchè questo è un microspcopico puntino del passato rispetto allo sfruttamento devastante che india e cina stanno compiendo in Africa, un continente letteralmente prostituito ai due colossi che con complessivi più di tre miliard di abitanti divorano quello che trovano ad una velocità spaventosa lasciando solo terra bruciata.
      e per secondo punto perchè non possiamo fare finta che tutti sono buoni solo perchè profughi o immigrati. I bambini non possono essere negoziati bensì difesi tout court e senza esitazioni.

      e questo è un problema non da poco perchè come ci relazioniamo con le culture che arrivano regolarmente e praticano questi orrori?
      Nel coomento precedente non si parla di generica violenza sulle donne, ma sul fatto che in certe culture, al contrario dell' Italia, essa non è considerata un reato, e quindi praticata liberamente. e le donne non sanno di essere di fronte ad un reato per il quale in Italia possono trovare difesa e supporto per loro stesse e per i bambini che le affiancano. E' chiaro questo?
      Nell Islam tribale, specialmente in Pakistan e in Afganistan, lapidare una donna per adulterio è consentito dalla legge, giustificato e legittimo, senza passare per un tribunale. Vogliamo chiudere gli occhi davanti a chi arriva senza curarsi che qui è un delitto abominevole?
      Echiara la differenza tra ciò che in Italia è reato e che invece in altre culture non lo è?
      Voggliamo abbassare ancora l 'asticella?
      Accoglienza signifca anche sapere a che cosa si va incontro dal pdv sociale. Conflitti e autentiche violenze. L' Italia è ancora molto molto indietro rispetto ad altri paesi europei.
      Non abbiamo visione lungimirante e non riusciamo a guardare oltre alla prima accoglienza nemmeno col pensiero!

      Elimina
    2. Magari a contatto con una civiltà avanzata come la nostra, anche loro dovranno adattarsi

      Elimina
  4. http://it.sputniknews.com/mondo/20150826/1036122.html
    Da leggere come passatempo e come stimolante per le coscienze assopite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piuttosto, guardate direttamente questo video.
      Nessuno di voi si rende veramente conto di quello che il mondo affronta. Queste immagini dolorose vengono dalla Siria. Molte riguardano bambini, feriti, mutilati, terrorizzati. Che mai arriveranno a Gorizia. Purtroppo.
      https://www.youtube.com/watch?v=IWeYteZwoNA

      A.Elsayed

      Elimina
    2. Ma andranno in Germania, perchè dovrebbero arrivare in una città tanto inospitale come Gorizia?

      Elimina
    3. Ottimo articolo, grazie Annonimo delle 14:06 ... come al solito ci sono gli USA ...

      Elimina
  5. Se aspettiamo che la politica locale risolva i problemi (se esistono) stiamo freschi! Il divide et impera ha funzionato benissimo (come in tutta la storia dell'umanita), italiani contro stranieri, gli uni contro gli altri, ecc..., tutto ciò si nota anche nei commenti di questo blog. Anonimi contro Anonimi, rivoluzionari spesso in pantofole anche se fortunatamente la maggior parte fa la sua AL DI FUORI del web, cercando di creare qualcosa di buono per la nostra società, anche se è una cosa difficilissima specialmente ora come ora. Andrea Bellavite ne è un esempio pratico da ANNI informando su questo blog in maniera sempre PACIFICA, ORDINATA e ONESTA e soprattuto agendo sul campo in questa nostra ahimè martoriata provincia di Gorizia. Grazie, buona giornata a tutti! :)

    RispondiElimina
  6. Il vero problema è la passività rammollita dell Europa.
    Nno siamo capaci nemmeno di reagire a un gruppo di scafisti banditi e ai loro complici sparsi per l' Africa.
    Passivi e indifferenti lasciamo che i barconi partano con metàdel carico che morirà e battiamo le mani a chi raggiunge terra vivo e con una paccasulle spalle.
    Davanti a tanto rammollimento chiunque può abbattere l Europa anche per quanto riguarda il diritto all accoglienza. Tra poco tutti sti diritti si scioglieranno come neve al sole,non sarà più possibile garantire un fico secco a nessuno.
    Insomma per distruggere tutto basta già una fionda e un paio di ghiande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma per fortuna ci siete voi, puri e soprattutto duri

      Elimina
    2. Che commento idiota. Goriziano, vero?
      Pure i profughi veri l' han capito e girano alla larga.

      Elimina
    3. Il problema non è che non siamo capaci di reagire ad un gruppo criminale di scafisti banditi, il problema è che non abbiamo il permesso di farlo. Se l'Europa tenterebbe in qualche maniera di arginare e di eliminare questo traffico umano ci ritroveremmo in casa tutti i terroristi dell'isis presenti in Siria E in Libia.Indovinate un po' chi li porterebbe qua?

      Elimina
    4. si dice: "se l'europa tentasse", gentile esportatore di civiltà occidentale, non "se l'europa tenterebbe".

      Elimina
    5. Chiedo venia per l'errore,purtroppo non tutti hanno una laurea in letteratura,ma se lei mi definisce"gentile esportatore di civiltà occidentale",non ha capito un'emerita mazza di quello che volevo dire,oppure le fa comodo non capire.

      Elimina
  7. Certo che questo tizio delle 14.25 ha le idea proprio confuse. DIfendee gli scafisti, sostiene I trafficanti di uomini vuole intensamente che sempre piu persone disgraziate muoiano in modo disumano sui barconi.

    Qualcosa pero' è necessario pensare di fare, non possiamo lasciare che migkiaia di innocentii trovino la morte atroce in mare senza fare nulla. Bisogna almeno bloccare I trafficanti reclutatori a sud del Sahara, nei paesi d origine, quelli che reclutano con la truffa chi vuole andare in Europa promettendo fortune insistenti, facendosi pagare è rivendendo I truffati Ai mediatori. Questi sono banali trafficanti, come I bracconieri di elefanti e I trafficanti d avori
    o e di tutte le altre occasioni con le quali l'Africa corrotta si prostituisce da sempre con chiunque paghi.

    RispondiElimina
  8. Andrea Nicola vedi di stare al tuo posto.
    Rispetta il tuo prossimo, non usare disprezzo e proponi il tuo argomento senza pensare di essere profeta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Profeta? Magari... ahimè non faccio politica, li si che ci son profeti a valanghe! VEDI TE DI STARE AL TUO POSTO, misero TROLLETTO delle 16:07 ... argomenta tu o stattene zitto. Rispetto il mio prossimo più di quanto credi, ma se uno come te inizia a trollare NON ME STO ZITTO. Chi insulta senza una FACCIA, un NOME E COGNOME è VIGLIACCO, sappilo pagliaccio internettiano.

      Elimina
    3. Io non ho trollato proprio nulla, sei tu che ti sei avventato contro un mio commento senza motivo, disprezzandolo e continuando a farlo nei commenti successivi, come ora alle 16.36.
      Puoi piagnucolare quanto vuoi tanto io resto anonimo perchè questo è garantito e consentito dal blog che presenta l' opzione per default.
      Fai bene a firmare con nome i tuoi commenti pieni di insulti cosi incidiamo su pietra il tuo nome fra gli stolti.

      Elimina
    4. Io ho argomentato con un commento e tu neanche hai risposto al mio commento sotto, hai messo uno nuovo atteggiandoti contro di me da classico troll! RILEGGI SE NE HAI LE FACOLTA' e DIMOSTRAMI IL CONTRARIO. Vi conosco da diversi anni, ancora vi pagano bene i vostri padroncini con questa crisi?

      Elimina
  9. https://aurorasito.wordpress.com/2015/08/28/la-cina-liquida-i-buoni-del-tesoro-usa-avvertendo-washington/
    Per tutti quelli che capiscono qualcosa di economia,e anche per quelli che auspicano o credono in un prossimo tracollo economico della Cina Per la serie"come si comporta un vero stato sovrano".Meditate.

    RispondiElimina